A Serrastretta Dalida ed Il Cantagiro

Serrastretta, Giovedì 25 Ottobre 2018 - 15:38 di Angelo Aiello

Spettacolo condotto da Roberta Morise e Cataldo Calabretta. Ospite Katia Ricciarell

Serrastretta sabato 20 ottobre ha vissuto una serata d'eccezione con la realizzazione dell’evento spettacolo “Nel ricordo di Dalida - a 50 anni dalla partecipazione al Cantagiro 1968” con un variegato e ricco programma artistico che ha visto Katia Ricciarelli quale ospite d’onore.  Lo spettacolo è stato condotto da Roberta Morise, conduttrice de “I Fatti Vostri” su Rai2, e da Cataldo Calabretta, conduttore di “Grand Tour D’Italia” su Retequattro, entrambi calabresi.

Nonostante la fresca temperatura un folto pubblico ha riempito l’anfiteatro all’aperto del borgo montano del catanzarese. L’evento è stato promosso dall’Associazione culturale “Calabriartes” presieduta da Enzo De Carlo, patron del Cantagiro, ed organizzato in collaborazione e sinergia con il Comune di Serrastretta e con l’Associazione culturale “Dalida”, grazie al patrocinio ed al cofinanziamento della Regione Calabria. 

Alcuni video storici e diversi resoconti giornalistici dell’epoca hanno evidenziato il forte legame dell’artista con Serrastretta che rappresenta la terra delle radici di sangue, di lingua e di cultura di Iolanda Cristina Gigliotti, in arte Dalida, il cui nonno era nato e cresciuto proprio nel comune  del catanzarese. Sono state anche proposte le immagini della storica visita che la Cantante, autentica diva internazionale della canzone con 125 milioni di dischi venduti, nell’aprile del 1962 fece nel Comune di origine ricevendo un’accoglienza entusiastica e straordinaria.La “calabresità” di Dalida è stata evidenziata con puntualità e passione dal sindaco Felice Molinaro la cui attività è protesa a far diventare il nome di Dalida uno strumento di marketing territoriale attraverso tante iniziative e progetti - alcuni di respiro anche internazionale - per la valorizzazione del borgo.

«Siamo veramente soddisfatti per l’ottima riuscita dell’evento, apprezzato e partecipato da tantissime persone presenti stasera -  ha affermato il sindaco di Serrastretta Molinaro -  attraverso questa manifestazione abbiamo voluto rendere omaggio alla cantante, facendo comprendere la sua straordinarietà e grandezza artistica. In Italia infatti è poco ricordata e, soprattutto, non si ha la percezione di quanto sia stata grande e famosa, accompagnata da fama e successi che sono stati di portata mondiale. Un doveroso e sentito tributo quindi, ma anche un’opportunità per Serrastretta, perché Dalida può essere per noi un importante attrattore in grado di far conoscere e visitare il nostro paese, intercettando turisti, curiosi e appassionati. Ritengo doveroso ringraziare la Regione Calabria, ed il Presidente Oliverio in particolare, che lo scorso anno ha finanziato un evento importante, di rilevanza nazionale, in occasione del trentennale della scomparsa della cantante, e che ha voluto dare continuità alla manifestazione, finanziando anche lo spettacolo di questa sera, proprio nell’ottica di sostenere, supportare e valorizzare i punti di forza e le peculiarità delle aree interne regionali e della Calabria stessa».

«Il nostro è un impegno che dura da ben 17 anni consecutivi - ha commentato dal suo canto Franco Fazio- presidente dell’Associazione “Dalida”- ogni anno con un evento ricordiamo la “nostra” Dalida e riteniamo che manifestazioni importanti quale quella di stasera, legata al prestigioso e storico brand del Cantagiro, possano rappresentare il modo migliore per ricordare la grande artista che tanto lustro ha dato a Serrastretta».

 La carriera artistica di Dalida nel 1968 s’intrecciò anche con Il Cantagiro, la storica manifestazione musicale ideata da Ezio Radaelli che, prendendo a modello “il giro d’italia”, consisteva  in una carovana canora itinerante che faceva tappa in tutte le regioni della penisola, proponendo una gara tra cantanti.«In occasione della ricorrenza dei 50 anni della partecipazione di Dalida era doveroso da parte nostra ricordare – con i filmati dell’epoca- questo mito ed icona della musica internazionale che è entrata anche nella storia del Cantagiro con il terzo posto nella finale di Recoaro del 1968, dietro a Gianni Morandi e Caterina Caselli - ha affermato il patron del Cantagiro Enzo De Carlo -   significativa la presenza di tanti nostri bravi e giovani cantanti che, preparati dal maestro Elvira Mirabelli dell’Accademia musicale “F.Chopin“, hanno omaggiato la grande artista proponendo alcuni dei suoi tanti successi musicali. Il nostro augurio è che tra di loro possa esserci la Dalida del futuro».

L’importanza di tale evento è stata anche espressa da Franco Rossi, assessore regionale il quale ha evidenziato l’impegno e le risorse messi in campo dalla Regione per la valorizzazione dei borghi della Calabria.

Apprezzata l’esibizione dei pianisti Marica Mazzonello e Filippo Garruba con un breve concerto a quattro mani per pianoforte “La vita è bella” che ha reso omaggio ad alcune delle colone sonore più note del cinema mondiale.  

Ospite d’onore dell’evento è stata Katia Ricciarelli, che da anni incanta le platee di tutto il mondo e che nell’occasione era accompagnata dal bravissimo tenore Francesco Zingariello. La soprano si è esibita in un repertorio che ha spaziato dalle più famose arie alle prestigiose romanze da salotto. Non poteva certo mancare un ricordo della grande Dalida della quale la Ricciarelli ha voluto anche tratteggiare alcuni tratti della figura umana, oltre che ricordare la grande cantante con l’interpretazione di uno dei suoi brani di maggiore succ

Galleria fotografica

18 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code