Serrastretta a Parigi per commemorare Dalida, l’omaggio di Oliverio e della Calabria

Serrastretta, Domenica 07 Maggio 2017 - 14:18 di Angelo Aiello

 Per commemorare la cantante Dalida, nella ricorrenza dei trent’anni dalla sua morte, una delegazione di Serrastretta ha preso parte ufficialmente agli eventi celebrativi a Parigi rappresentando anche la Regione Calabria e consegnando un omaggio inviato direttamente dal presidente Mario Oliverio.

 E’ la prima volta, bisogna rilevarlo, che l’istituzione regionale ricorda l’artista Dalida di origini calabresi un riconoscimento ed un orgoglio di appartenenza che sarà suggellato nel corso del 2017, anno in cui ricorre il trentennale della sua scomparsa, infatti si apprende che è intenzione della Regione Calabria, per volere del presidente Mario Oliverio, di ospitare un evento a carattere nazionale quest’estate interamente dedicato a Dalida ed inoltre è stato deciso di realizzare il progetto con il relativo finanziamento di 400 mila euro per costruire un auditorium “Dalida” a Serrastretta,  una struttura permanente ed utile per tutto il vasto comprensorio del reventino.

Ritornando agli eventi di Parigi, ci sono stati alcuni importanti momenti nella capitale francese dedicati alla memoria della cantante Dalida, nella giornata di sabato 29 aprile, a cui hanno partecipato una delegazione di Serrastretta guidata dal sindaco Felice Molinaro insieme al presidente dell’Associazione culturale Dalidà di Serrastretta, Franco Fazio, il segretario Angelo Aiello e la presidentessa del Joyful Chorus di Serrastretta, Angela Mussari.

Un sentito e partecipato momento si è svolto nella mattinata presso il cimitero di Montmartre, quando sulla tomba di Dalida è stato deposto un mazzo di fiori rigorosamente rose bianche come piacevano alla cantante, alla presenza di un centinaio di fans. Altro momento istituzionale, alla presenza di Thierry Savona, presidente del  Club Dalida Forever, si è svolto nel pomeriggio presso un teatro nel quartiere di Montmartre.

Ricordiamo che Serrastretta è legata alla cantante che in arte portava in nome di Dalida, ma al secolo iscritta nel registro dell’anagrafe del comune calabrese come Jolanda Cristina Gigliotti, classe 1933, famosa cantante italo-francese originaria di Serrastretta.

A Serrastretta in suo onore c’è una casa museo inaugurata nel 2007 dall’Associazione culturale Dalida che opera da anni proprio a Serrastretta. Sull’evento è stato diffusa una nota dalla Regione Calabria, che di seguito riportiamo, in cui si rileva come la Francia e il mondo intero continuano a ricordare, a trent’anni dalla sua tragica morte, avvenuta il 3 maggio 1987, Jolanda Cristina Gigliotti, la grande cantante e attrice di origini calabresi, universalmente conosciuta come Dalida.

L’ultima iniziativa promossa in suo onore riguarda una sorprendente mostra allestita presso il Palais Galliera di Parigi, inaugurata il 27 aprile scorso ed intitolata “Dalida: il suo guardaroba in città e sulle scene”, che presenta gli abiti più belli indossati dalla famosa cantante e diva e recentemente donati dal fratello Orlando al museo.

All’incontro istituzionale con  Thierry Savona hanno partecipato Felice Molinaro, sindaco di Serrastretta che, insieme a Francesco Fazio ed Angelo Aiello, a nome del presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio e di tutti i calabresi, ha consegnato una targa-ricordo al fratello di Dalida, in arte Orlando, nome anagrafico Bruno Gigliotti. La delegazione di Serrastretta si e' recata nello stesso giorno anche al cimitero monumentale di Montmatre, a Parigi, dove ha deposto sulla tomba dell’indimenticabile artista originaria di Serrastretta, un omaggio floreale inviato dal presidente della giunta regionale.    

Nei prossimi mesi si svolgeranno in Calabria diverse iniziative per testimoniare l’affetto della nostra terra ad una artista straordinaria che è sempre stata legata alla sua regione e alla splendida comunità di Serrastretta.  

“Il gesto compiuto dal presidente Oliverio – ha detto il sindaco di Serrastretta nel corso della cerimonia di consegna della targa-ricordo – riveste un grande significato, perché è la prima volta che la Regione decide di rendere ufficialmente omaggio e di ricordare Dalida, che agli inizi della sua carriera artistica era indicata su tutti i rotocalchi italiani come “La Calabrese di Parigi”. Ricordare e omaggiare, a nome del popolo calabrese, la memoria di Dalida, è un gesto che fa onore al governatore come calabrese e come presidente della Regione Calabria e che diventa ancora più significativo in considerazione della volontà, da egli più volte espressa, di affiancare ad un momento istituzionale e commemorativo, la realizzazione di un’opera al servizio della comunità di Serrastretta e dei calabresi, in memoria della grande artista e diva internazionale. Va detto, in tal senso, che il presidente Oliverio, oltre all’omaggio inviato a Parigi, ha intenzione di promuovere un momento commemorativo istituzionale presso la Cittadella regionale e una manifestazione di spettacolo musicale per questa estate.  “La sua volontà, inoltre, di realizzare a Serrastretta, terra nella quale affondano le radici di Dalida, un’opera di pubblico interesse, da dedicare alla nostra illustre concittadina – ha ricordato il sindaco di Serrastretta – vuole essere un modo per garantire perentoria memoria del ricordo e della riconoscenza della Regione Calabria e dei calabresi, nei confronti di questa nostra straordinaria artista, la cui fama e i cui successi hanno dato lustro, nel mondo, alla nostra terra”.

Galleria fotografica

11 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code